Clivis


Vai ai contenuti

Pianoforte

Corsi > Insegnanti

Michela Senzacqua, pianoforte

Michela Senzacqua, nata a Roma, ha iniziato lo studio del pianoforte con il M¡Æ Donella D.Alessio. Diplomatasi nel 1992 presso il Conservatorio di Musica ¡°E.Refice¡± nella scuola pianistica del M¡Æ Cecilia De Dominicis, in seguito partecipa a diversi corsi di perfezionamento in pianoforte a quattro mani e musica da camera. Ha al suo attivo numerosi concerti: Auditorium Morlacchi di Perugia, Teatro Polizia-no di Montepulciano, Landerskonservatorium di Innsbruck , Teatro Santa Francesca Romana, Teatro Greco, Teatro Ghione, Sant Paul into the wall, Villa Lais, Palazzo Barberini, Auditorium Cavour, Centro Letterario del Lazio, Museo degli Strumenti Musicali in Roma e per diverse organizzazioni di volontariato tra cui Rotary Club, F.A.I. di Salerno.
Ha seguito corsi di musica da camera e solistica con Lya De Barberiis, e con Malcom Bilson e Bart van Oort per quanto riguarda la prassi esecutiva sul ¡°Fortepiano¡±.
Ha conseguito con 110 la Laurea di Secondo Livello in Pianoforte Storico e Forte-piano presso il Conservatorio ¡°F.Morlacchi¡± di Perugia.
Negli ultimi due anni, la sua attivita concertistica e rivolta soprattutto all.esecuzione su Fortepiano in diverse formazioni cameristiche partecipando ai piu importanti festival di musica classica.
Si dedica al repertorio Liederistico con il soprano Silvia Scozzi, con la quale ha tenuto importanti concerti presso la dimora storica Ca. de Principi promosso dall.Accademia dei Musici di Piegaro, la Biblioteca Vallicelliana di Roma, La Casa della Cultura di Acquasparta e la Basilica di San Giovanni a porta Latina.
E' il Direttore Artistico del Forte festival Piano 1a edizione svoltasi presso il Museo nazionale degli Strumenti Musicali in Roma in Dicembre 2009, dove ha inaugurato il Festival eseguendo due quartetti di Mozart e Beethoven su un Fortepiano Viennese del 1820 J. Bohm.
Nell'ultimo anno ha eseguito piu di 20 concerti sia come solista che in formazione cameristica promuovendo la na-scita dell'ensemble NEREIDI.
Svolge un intensa attivita didattica, nel 2011 ha tenuto tre diverse masterclass di pianoforte e fortepiano: Intrecci Musicali III edizione Comune di Ruvo del Monte (PZ), Clivis Summer Festival II edizione Comune di Avigliano Umbro (TR), Settembre Musicale 2011 X edizione Visso (TR).

sdfsdgd
dgeòfkgjdlh

Tullio Forlenza, pianoforte

Pianista e didatta, ha iniziato gli studi con il M° Matteo Napoli, ha proseguito con il M° Carlos Parreira ed infine dopo aver frequentato il corso di Didattica Pianistica Razionale del M° Roberto Daina presso il "Setticlavio" (Accademia Musicale Salernitana) ha continuato gli studi sotto la sua guida presso il Conservatorio Statale di Musica di Salerno diplomandosi con il massimo dei voti e la lode nel 1988. Durante gli anni della sua prima formazione ha avuto modo di fare numerose esperienze musicali in diversi ambiti artistici. A 18 anni mentre è ancora in Conservatorio si avvicina alla musica leggera, entra a far parte del gruppo rock "Voices" con il quale effettua numerosi concerti ed incide il primo disco con l'etichetta "Contempo Records" di Firenze: "Memories Floor", con il gruppo partecipa al Festival delle etichette indipendenti di Firenze al Tenax, Roma rassegna "Vampirismus" al Teatro Vittoria, Napoli "Riot", Etc. Il gruppo nonché il disco ricevono entusiastiche recensioni da parte delle riviste specializzate del settore: Rockerilla, l'Ultimo Buscadero, Il Mucchio Selvaggio.
Nel frattempo si trasferisce a Roma dove nel 1987 fonda la Amadeus di Forlenza & c. s.a.s. prima sala di registrazione italiana dedicata esclusivamente al pianoforte. Contemporaneamente partecipa ad alcuni spettacoli di cabaret eseguendo pezzi di Scott Joplin e suona standard del repertorio jazzistico presso l'Alexanderplatz Club di Via Ostia. In questi anni romani si dedica all'approfondimento del repertorio e alla didattica, insieme al M° Daina elabora un metodo di memorizzazione pianistica basato sulle tecniche di visualizzazione mentale, e si dedica all'elaborazione della metodologia tecnico-didattica del pianoforte. Da questa esperienza nasce il Corso "Lo studio del Clavicembalo ben Temperato", corso di metodologia per l'apprendimento della musica polifonica realizzato come docente per la prima volta a Salerno e successivamente in una forma più ampia a Roma con la dicitura "Corso per l'apprendimento della musica polifonica". Nel frattempo non trascura il suo Interesse per la musica rock e da vita al primo corso di "Storia del Rock" per i Licei, il corso viene realizzato per la prima volta presso l'Istituto di Istruzione Superiore "Bertrand Russell" di Roma ed in seguito, con la collaborazione dell'Assessorato Politiche Giovanili della Provincia di Piacenza, presso l'Istituto Statale d'Istruzione Industriale "G. Marconi" di Piacenza. Da queste esperienze nasce una collaborazione stabile con l'Istituto "Bertrand Russell" ove è stato titolare di una cattedra di musica offerta come materia alternativa agli studenti che non si avvalgono dell'IRC. E' stato anche docente titolare della cattedra di educazione musicale presso l'Istituto Parificato "Antonio M. Gianelli" di Roma.
Presso il Palazzo Barberini di Roma in seguito a numerosi concerti effettuati ne diviene il Direttore Artistico e ha l'occasione di organizzare il "Premio Musica Roma" svoltosi per quattro anni consecutivi, il Premio è stato il primo in Italia ad essere attribuito a chi con il proprio lavoro favorisce ed incrementa le attività musicali ed in particolare quelle svolte dai giovani musicisti. Il Premio è stato assegnato negli anni a Massimo Pradella, Felix Ayo, Sergio Perticaroli, Piero Rattalino, Michelangelo Zurletti, Renata Scotto, Ennio Morricone, Roman Vlad, Francesco La Vecchia. Come organizzatore di eventi musicali ha ideato in collaborazione con l'Accademia Clivis la rassegna musicale "Metromusica" primo festival musicale interamente realizzato nelle stazioni della metropolitana di Roma, T.O.N.T. happening musicali nei territori del II° Municipio di Roma e "Harmoniae Palatinae" in collaborazione con l'Associazione "Luca Marenzio", rassegna di musica antica nei Palazzi Barocchi della capitale, rassegna che ha avuto tra i suoi protagonisti artisti come Emma Kirkby e Accademia Bizantina. Da alcuni anni collabora con il coro del Teatro Regio di Parma per le produzioni romane e reatine. Oltre a queste attività data la sua esperienza in sala di registrazione si è occupato di produzioni discografiche, tra i dischi realizzati: "Piano Visions" e "American Piano Music" per il pianista/organista romano Marco Lo Muscio, editing e post-produzione di "Organ Visions" I e II e "Spohr Schumann and Schubert chamber music" sempre per Marco Lo Muscio insieme al clarinettista Simone Scarcella e alla cantante Amelia Vermiglioni, "Concerto a Palazzo" registrato live a Palazzo Barberini durante concerti di artisti diversi, editing e post-produzione delle Sonate op. I e op. III di Evaristo Felice Dall'Abaco eseguite dall'Insieme Strumentale di Roma guidato dal M° Giorgio Sasso e pubblicato dall'etichetta Stradivarius. Come regista, direttore di registrazione e responsabile dell'editing, ha lavorato alla produzione di una collezione di fiabe musicali per bambini in più lingue per la casa editrice Patrone Home Video, lavorando con Ambra Angiolini, Mietta, Samantha de Grenet, Gaia De Laurentis, Nathalie Caldonazzo, Roberta Capua, Michelle Hunzicker, Cristina Parodi, Paola Saluzzi, Anna Valle, Sydney Rome e Vanessa Incontrada. Come pianista solista tiene regolarmente concerti in Italia e all'estero, ha inciso un cd monografico dedicato a Dmitri Shostakovich registrato presso la Fazioli Concert Hall di Sacile e recentemente è stato pubblicato un suo disco live intitolato "Kinderkonzert"; di prossima pubblicazione un disco monografico dedicato a W.A. Mozart sempre registrato alla Fazioli di Sacile nonché un altro disco live con musiche di Borodin e Stravinskij registrato preso l'Auditorium dell'Unitus a Viterbo. Registrazioni delle sue esecuzioni sono frequentemente trasmesse dalla Rai e dalla Radio Vaticana.


sdfsdgd
dgeòfkgjdlh

Mario Stefano Tonda, pianoforte

Mario Stefano Tonda, musicista torinese, si diploma in pianoforte presso il Conservatorio "G. Verdi" di Torino sotto la guida di Annamaria Cigoli, per poi perfezionarsi con Marian Mika. Partecipa a numerosi concorsi nazionali ed internazionali vincendo, fra gli altri, il Concorso Internazionale "Città di Pisa" ed il Premio Rovere d'Oro. Intraprende quindi la pratica del clavicembalo con Ottavio Dantone, proseguendo i suoi studi in cembalo e fortepiano con Emilia Fadini ed ottenendo infine, con il massimo dei voti, il Diploma Accademico in "Tastiere Storiche" presso il Conservatorio "G. Verdi" di Torino sotto la guida di Giorgio Tabacco. Parallelamente all'attività di musicista si dedica quindi agli studi teorici, laureandosi cum laude presso la Facoltà di Musicologia dell'Università degli Studi di Pavia grazie alla realizzazione dell'edizione critica dell'Intavolatura de Cimbalo del 1576 di Antonio Valente. Abbracciando con convinzione le idee dell'Historically Informed Performance Practice, prende quindi parte a masterclass tenute da Kenneth Gilbert, Pierre Hantai, Jos van Immerseel, Alexei Lubimov, Andreas Staier e Barth van Oort per poi dedicarsi estensivamente alla pratica del fortepiano, seguendo i corsi tenuti da Malcolm Bilson in Europa (Utrecht University) e negli Stati Uniti (Cornell University, Ithaca-New York). Si esibisce regolarmente al clavicembalo ed al fortepiano in prestigiose sale e stagioni concertistiche ("Festival Armoniche Fantasie" dell'Academia Montis Regalis, Soirees Musicali Nuova Arca, I Pomeriggi Musicali di Milano, Piemonte in Musica, FAI-Fondo Ambientale Italiano, Pinacoteca di Brera etc.), sia come solista sia in formazioni cameristiche. Ha recentemente eseguito, presso l'Auditorium della "Conciliazione" di Roma, il Quinto Concerto Brandeburghese BWV 1050 per cembalo solista di J.S. Bach con l'Orchestra Sinfonica di Roma diretta da Lior Shambadal. Nel Novembre 2009 è stato invitato a prendere parte al VI Convegno Internazionale Di Filologia Musicale "La Filologia Musicale oggi, il retaggio storico e le nuove prospettive" tenutosi presso la Facoltà di Musicologia di Cremona ed ha pubblicato numerosi articoli e saggi musicologici su riviste specializzate (Informazione Organistica, Philomusica "Rivista del Dipartimento di Scienze Musicologiche dell'Università di Pavia"). Vincitore di un assegno di ricerca, collabora attualmente nelle operazioni di analisi e catalogazione del patrimonio strumentale della collezione del Conservatorio "G. Verdi" di Torino.



sdfsdgd
dgeòfkgjdlh

Isabella Cola, pianoforte

Isabella Cola ha studiato pianoforte al Conservatorio S. Cecilia di Roma, sotto la guida del Maestro Aldo Tramma, dove si è diplomata giovanissima con il massimo dei voti e la lode, vincendo il premio “Via Vittoria” per i migliori diplomati dell'anno.
E' stata premiata in diversi concorsi nazionali e internazionali, sia in qualità di solista che in formazioni da camera (Concorso Nazionale pianistico Mascia Masin, Concorso Nazionale Gianluca Campochiaro, Concorso Internazionale di interpretazione musicale di Genova, Concorso Nazionale Riviera Etrusca, Concorso Nazionale città di Nettuno ecc).
Ha partecipato per diversi anni ai corsi di Perfezionamento e Interpretazione Musicale di Cava de' Tirreni e agli International Music Summer di Trani, ed ha partecipato ai Corsi estivi di interpretazione musicale dell'associazione Euterpe in qualità di pianista accompagnatrice.
Si è esibita in qualità di solista e in formazioni da camera in numerosi concerti in tutta Italia.
Nel 2010 ha conseguito il Diploma biennale specialistico di secondo livello in pianoforte, nella classe del Maestro A. Tramma, riportando la votazione massima e la lode.
Attualmente segue anche il corso tradizionale di Composizione principale al Conservatorio S. Cecilia di Roma sotto la guida del Maestro Giovan Battista Luca.

Home Page | Corsi | Eventi | Sala prove | Stagione concertistica | Contatti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu